• News

    ALGERIA: aggiornamenti sulla richiesta di documento aggiuntivo agli esportatori.

ALGERIA: aggiornamenti sulla richiesta di documento aggiuntivo agli esportatori.
Pubblicato in data 26.01.2018

ALGERIA: aggiornamenti sulla richiesta di documento aggiuntivo agli esportatori.

Allegato

Maggiori informazioni:
http://bit.ly/2Fgphza

Dalla CCIAA di Reggio Emilia:

Come comunicavamo nella precedente informativa di pochi giorni fa, dal 1 gennaio 2018 è entrata in vigore in Algeria una nuova normativa relativa alla domiciliazione bancaria, che fa riferimento alle misure sulla sicurezza dei prodotti ed impatta sull'importazione di merci estere in Algeria assoggettate per l’appunto alla domiciliazione bancaria. Il Ministro del Commercio algerino ha stabilito, infatti, che la richiesta di domiciliazione bancaria dovrà, tra l’altro, essere accompagnata da un certificato di libera circolazione del prodotto nel paese di origine o di provenienza, del quale ha rilasciato un facsimile in lingua francese.
Conseguentemente, per poter essere di supporto alle imprese operanti con l'Algeria, attualmente in seria difficoltà per il rifiuto  delle attestazioni rilasciate secondo i nostri standard, Unioncamere ha proposto una soluzione di compromesso di visto camerale su attestazione della stessa impresa che mantiene complessivamente le informazioni necessarie ai soggetti algerini interessati (clienti e banche), senza identificare la Camera come autorità competente.
 
L'ultima versione del testo, allegata alla presente informativa, è stata verificata informalmente dall'Ambasciata italiana ad Algeri presso alcune banche e ritenuta da queste accettabile.
Si trasmette, quindi, il testo in versione francese che rappresenta l'attestazione da produrre alle Banche algerine.  Dal punto di vista procedurale sarà l'impresa a compilare l’attestazione in francese e la Camera potrà apporre il visto dei poteri di firma in calce al documento in lingua francese.

ALTRE NEWS